Di opera in opera…di tecnica in tecnica…attraverso le epoche (IDROL 331)

Fondazione Fantoni

Raccolta in corso
Raccolto *:
0,00 €

Raggiungimento obiettivo

0%

Il progetto

Il progetto considera trasversalmente le collezioni della Fondazione Fantoni che raccolgono opere grafiche, di scultura e di pittura eterogenee nelle tecniche e nella cronologia ma del tutto coerenti per la loro appartenenza alle raccolte artistiche formate da due secoli d'attività della bottega di scultura, architettura ed ebanisteria dei maestri Fantoni di Rovetta ( secc. XVII e XVIII) e dal collezionismo sette/ottocentesco di alcuni esponenti della famiglia. L'incredibile patrimonio storico e artistico conservato nei repertori fantoniani, prima come eredità famigliare e dal 1968 come patrimonio tutelato di una fondazione che porta il nome degli artefici, impone un costante e oneroso impegno di vigilanza conservativa.
Gli esemplari proposti per i restauri in progetto sono inediti nella quasi totalità e non sono ancora stati proposti al pubblico.
Gli interventi saranno condotti da restauratori specializzati con l'autorizzazione, la direzione lavori e la dichiarazione di buon esito della Soprintendenza di Brescia.
Oltre le attività specifiche di restauro si provvederà a studiare le condizioni della futura conservazione degli esemplari (cartoncini conservativi; condizioni di deposito, ecc.).
L'attuale campagna di restauri, unitamente a quella condotta tra il 2019 e il 2020, ancora con il contributo di Fondazione Comunità Bergamasca, sarà oggetto di una mostra monografica nella stagione 2023 presso la casa museo Fantoni.
L'obiettivo proposto è far conoscere esemplari mai presentati al pubblico con l'aggiornamento degli studi storico-critici che li riguardano, a suggello della mission principale della Fondazione Fantoni: tutela, studio e divulgazione del proprio patrimonio artistico.

Comincia a scrivere e premi Invio per cercare