Un welfare da ripensare, al centro i bisogni sociali

Articolo tratto da Corriere della Sera - ed. del 13 marzo 2017

«Dobbiamo riprogettare il sistema del walfare italiano e le parole chiave devono essere: comunità, innovazione, coesione sociale». E poi: «In cima ad ogni programma di governo deve esserci il tema dei bisogni sociali. Una preoccupazione che non deve fare dormire la notte». Giuseppe Guzzetti da vent'anni presiede la Fondazione Cariplo, la più grande realtà filantropica del Paese che ci occupa di povertà, minori, stranieri, anziani, donne in difficoltà,  arte, ambiente, giovani, ricerca, periferie. 

In tanti anni, la Fondazione non si è limitata a distribuire fondi (3 miliardi) e sostenere progetti: «Ogni volta – puntualizza – cerchiamo di sperimentare nuove strade per rispondere alle domande di aiuto sempre più numerose e diversificate».

Articolo tratto da Corriere della Sera - ed. del 13 marzo 2017

Pubblicato il: 16 marzo 2017