“La Madonna del Suffragio” ricollocata a Lovere

Articolo tratto da L'Eco di Bergamo ed. del 21 ottobre 2017

La tela di Domenico Voltolini, sconosciuta agli studiosi, ricollocata nella chiesa di San Giorgio.

Il restauro della singolare e sconosciuta «Madonna del Suffragio» della chiesa loverese di San Giorgio apre uno spaccato sulla pittura del Settecento sul Lago d'Iseo: sono i temi del pomeriggio di studi «Appunti sulla pittura del Settecento a Lovere», che è in programma oggi, alle ore 15, nella Sala degli Affreschi dell'Accademia Tadini di Lovere, organizzato dalla parrocchia di Lovere con il patrocinio del Comune, della Tadini e del Museo dei Cappuccini di Milano. Ecco perché la parrocchia di Santa Maria Assunta di Lovere ha deciso di inaugurare proprio con questo dipinto un percorso di tutela e valorizzarione del proprio patrimonio storico-artistico, con l'obiettivo di conservare quanto la fede, la tradizione e la storia le hanno consegnato, e di proporre occasioni di approfondimento e studio.

 

Leggi l'articolo tratto da L'Eco di Bergamo ed. del 21 ottobre 2017

 

Pubblicato il: 21 ottobre 2017